Materiale: Acciaio Cor-ten
Dimensione:L.530 cm. P.40 cm. H.440 cm.


 E' in memoria dell'ormai scomparsa porta dell' "antico e civile borgo dell'Umbria" come scrive Bruno Corà che Mattiacci nell'opera "Porta di Castelgrifone" realizza una forma  in acciaio corten.
Una porta sorprendentemente aperta e valicabile. Il sistema costruttivo è essenziale e tripartito con travi-pilastri che determinano la staticità della struttura, le forme diagonali montanti di un timpano di un frontone esprimono tutta la sua dinamicità.
La grande cornice in ferro corten rimanda a strutture orientali che si coniugano con armonia ed equilibrio alla complessità della creazione plastico-spaziale dell'opera. La scultura diventa simbolo che conclude il tracciato delle mura e la continuità difensiva ma sorprattutto rappresenta accesso e uscita, distacco e ricongiunzione del cammino dell'uomo di ogni tempo. Nel segno, che ci restituisce, dell'appartenenza si può cogliere l'essenza di un incontro tra ciò che è conosciuto e ciò che è ignoto.  

AUDIO GUIDA

ascolta l'audio

VIDEO

Guarda il video

PHOTOGALLERY

Guarda la gallery

MAPS

Vai all'opera

Image 1Image 2Image 3Image 4

audioguida

video

photogallery

maps

scultore